Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
  • Il Cristianesimo è la religione dei nomi propri, non delle essenze. Dei volti concreti, non degli ectoplasmi. Del prossimo in carne ed ossa con cui confrontarsi, e non delle astrazioni volontaristiche con cui crogiolarsi."
    (Don Tonino Bello)
  • "Il tempo è superiore allo spazio. Dare priorità al tempo significa occuparsi di iniziare processi, più che di possedere spazi"
    (Evangelii Gaudium)
  • "E' il filo di un aquilone, un equilibrio sottile, non è cosa ma è come , E' una questione di stile"
    (Nicolò Fabi “è non è”)
  • Il Cristianesimo è la religione dei nomi propri, non delle essenze. Dei volti concreti, non degli ectoplasmi. Del prossimo in carne ed ossa con cui confrontarsi, e non delle astrazioni volontaristiche con cui crogiolarsi." (Don Tonino Bello)
  • Promuovere la testimonianza della carità, lo sviluppo integrale dell'uomo, della giustizia sociale e della pace, con particolare attenzione agli ultimi e con prevalente funzione pedagogica. "
    (Statuto Caritas Italiana)

"...Vengo anch'io! no, tu no!"

Si è concluso da poco il progetto "Vengo anch'io! no, tu no!" nelle classi quarte dell'I.S.I.S Sismondi-Pacinotti - Liceo artistico Berlinghieri - Ist. tecnico Ferrari di Pescia, voluto dalla Commissione Educazione alla Salute della scuola e realizzato da Caritas diocesana, nell'ambito delle attività di sensibilizzazione rivolte ai giovani.

Antonino Ruggiero, operatore sociale e referente area giovani Caritas, ha incontrato circa 200 ragazzi, ai quali ha proposto un percorso di riflessione sui temi dell'immigrazione e dell'integrazione.

Il ringraziamento alle professoresse Brancoli, Creati e Giuliani che hanno contattato Caritas per realizzare questo progetto.

 

Servizio Civile Regionale: 5 posti in Caritas diocesana

Regione Toscana, nell'ambito del progetto GiovaniSì, ha aperto un bando di selezione per 1764 giovani da avviare al Servizio Civile Regionale.

Anche Caritas Diocesana Pescia partecipa al progetto, mettendo a disposizione 5 posti per ragazzi/e che intendano dedicare 8 mesi al servizio degli altri, in un percorso di crescita fatto di operatività e formazione. I selezionati ammessi al Servizio Civile Regionale hanno diritto ad un rimborso mensile di €433,80. 

Il progetto di Caritas Diocesana Pescia, dal titolo “Pescia accanto ai poveri”, prevede attività di supporto nei servizi diocesani di sostengo ai bisognosi (Mensa, Centri di Ascolto, doposcuola, attività di integrazione, percorsi di inclusione, distribuzione viveri e vestiario ecc…) e la partecipazione ad un percorso di formazione dedicato ai giovani, su tematiche che abbracciano il mondo del sociale.

Chi può presentare la domanda?

Possono presentare la propria candidatura i giovani che, alla data di presentazione della domanda, sono:

  • regolarmente residenti in Italia
  • in età compresa fra i 18 e 29 anni (compiuti)
  • inoccupati, inattivi o disoccupati.

Non possono presentare domanda coloro che abbiano già svolto o stiano svolgendo il servizio civile (regionale o nazionale) o che abbiano avuto nell'ultimo anno e per almeno sei mesi rapporti di lavoro o di collaborazione retribuita a qualunque titolo con l'ente che realizza il progetto.

Come presentare la domanda

La domanda può essere presentata esclusivamente online fino al 27 ottobre 2017 sul sito https://servizi.toscana.it/sis/DASC e deve essere corredata da curriculum vitae (datato e firmato in forma autografa).

Per maggiori informazioni, si consiglia di consultare il sito di GiovaniSìe quello di Giovani e Servizio di Caritas della Toscana, oppure di contattare il referente dell’area giovani, Antonino Ruggiero: Caritas Diocesana, infatti, come di consueto, è a disposizione per ogni chiarimento o approfondimento, anche in merito all’inserimento ed alla compilazione della domanda.

Info: 0572/477916 o Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.